25 Aprile 2024
Le news
percorso: Home > Le news

Tris d' assi....

24-04-2008 -
Vbc Pontedera - S.Croce V.B. 3 - 1
(25/21 29/31 25/17 25/14)

calato nella palestra Marconcini.... Continua la corsa ...al vertice (Ascianese - Capannoli 3/1 S.Giuliano - C.S.C. 3/1 Volley Pisa- Turris 0/3 gli altri risultati) del Girone T: anche se pur a parità di punti e set con la Turris, veniamo penalizzati dalla differenza del quoziente punti per 0,026=.... un'inezia..... ma in sostanza, il costo del secondo set perso ai vantaggi.
Buona partita alla fine dominata, con una tenuta mentale ed organizzativa, di gran lunga superiore al Santa Croce Volley Ball se avessimo a disposizione rilevazioni statistiche, sicuramente la spiegazione tecnico-tattica della nostra vittoria risalterebbe dentro il grande numero di palle "ri"giocate in attacco, e quindi ricezione, ma soprattutto "difesa", davvero ottima in lunghe fasi del match. La pazienza nell'attacco e nel contrattacco, hanno alla fine spento il livello di concentrazione delle avversarie, consegnandoci tanti errori punto: anche da parte della Vbc, si son registrati errori al servizio ed in schiacciata, ma gli aspetti positivi veri (sottolineati in maniera emotiva e spontanea anche nell' accorato intervento sul forum), di questa vittoria che porta a Nove contro Dieci sconfitte il conteggio stagionale dell'Under 16 sono stati essenzialmente due: aver ritrovato immediatamente il filo del gioco all'inizio del terzo set, senza guardarsi dietro le spalle e disperarsi per il secondo set perso ai vantaggi, conducendo da subito il punteggio con autorità costanza e senza pause, riportandosi in vantaggio nella partita, senza affanni e poi all'inizio del quarto, l'accelerazione senza tentennamenti, scavando al servizio preciso e pungente, il solco....7 a 1 e poi 12 a 3 e partita chiusa in scioltezza, con un ace in salto di Giulia Lupi, che ha giostrato stavolta per tutto l'incontro in qualità di Centrale. La formazione in campo completata da Elisabetta Mariotti, Paola Bivona, Lisa Boaretto Lisa, Camilla Bonistalli, Bianca Trombi, Carlotta Stacchini e fugaci apparizioni di Sara Castellani e Francesca Scarpetti.
Classe 1992: è da questa annata che sono uscite fuori nelle ultime stagioni (selezioni CAS degli anni 1999-2000), le note più positive per le leve giovanili della Vbc guidate e "cresciute" per tre campionati a partire dal 2003 fino al 2006 da Paolo Battini (significativo l'ultimo campionato under 14 2005/2006 secondi nel girone con due sole sconfitte contro Casciavola, poi i playoff dal 1°-8° posto giocati alla pari con S.Croce addirittura al PalaParenti e persi di un soffio, poi tutte vittorie nei playoff dal 9°-16° posto e nel girone Torre Pendente primo posto a pari merito con S.Croce), nello scorso campionato allenate da Fabio Giannotti hanno contributo al quinto posto in campionato ed alla conquista della finale del Torre Pendente, persa poi in volata per 4-3 nel doppio confronto con Casciavola.
La riflessione nasce dalla progressione che, in tutti questi anni, queste squadre hanno dimostrato nella seconda parte della stagione: terminata sempre in crescendo, nello spirito fluido del gioco e nell'amalgama sul campo anche l'Under 16 della stagione attuale, targata (laurea honoris causa) Ambra Russo & Anna Bellincioni, di cui cerco da narratore neofita di segnalare vicende non sempre e solo prettamente sportive, è sulla buona strada per concludere l'esperienza con un saldo positivo tra vittorie e sconfitte, da consegnare all'archivista storico-preciso della Società. Ogni squadra è sempre stata costituita da più "annate": anche alcune delle attuali 1993 erano nella rosa dell'under 14 2005/2006, in cui già venivano definiti i ruoli della pallavolo "moderna", con l'alzatore unico, e non con "alza chi nella rotazione si trova in posto 3" alcune di loro in questa annata son riuscite "formichine formichine" a ritagliarsi già un ruolo, proiettandosi per diventare leader nel prossimo anno. Credo sia questa la lezione di crescita, l'evoluzione dei percorsi....E così la classe 1992 ritroverà l'annata 1991 per ricreare, si spera, senza abbandoni strada facendo, in un connubio, i fasti del passato in una Under 18, il cui campionato è "societariamente ingiustamente" snobbato dentro una pallavolo sempre più di elite il ruolo fondamentale ed il valore di piccole e sane società come la VBC deve emergere di più nel contesto cittadino, con il proprio carico di piccole glorie, che la prossima celebrazione del Quarantennale si spera contribuirà a far conoscere con più forza....Che ciascuno riesca a mettere un "piccolo mattone" in questa direzione...ostinata e contraria ..anche perché citando a fior di labbra de gregori...con grande umiltà, chinando la testa, ....la storia siamo noi...attenzione...nessuno si senta escluso.... Buona Pallavolo...!!!



Fonte: Bonistalli

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie